loader image

Fascia di prezzo: A partire da a

Padenghe sul Garda, lotti edificabili vista lago

€500,000

Descrizione

Padenghe, in strepitosa posizione vista lago ,lotto di terreno totale 10.200 mq.
Per lotti da 2400 mq la richiesta è euro 1.000.000 – superficie edificabile 240 mq
Per lotti da 1700 mq la richiesta è euro 750.000 – superficie edificabile 180 mq
Per lotti da 1200 mq la richiesta è euro 500.000 – superficie edificabile 120 mq

Possibili altre combinazioni mq lotto/edificabili realtivamente alle necessità del cliente.

Proposta anche di villa al rustico in bio-edilizia canapa e calce.

Il lago di Garda
Il lago di Garda o Benaco è il maggiore lago italiano, con una superficie di circa 370 km² (terzo per profondità dopo Como e Maggiore). Cerniera fra tre regioni, Lombardia (provincia di Brescia), Veneto (provincia di Verona), Trentino-Alto Adige (provincia di Trento), è posto in parallelo all’Adige, da cui è diviso dal massiccio del monte Baldo. A settentrione si presenta stretto a imbuto mentre a meridione si allarga, circondato da colline moreniche che rendono più dolce il paesaggio. Il lago è un’importante meta turistica ed è visitato ogni anno da milioni di persone.

In epoca romana il lago era conosciuto come Benacus e da alcuni era venerato come dio Benacus, personificazione stessa del lago, talvolta associata al culto del dio Nettuno. Oggi è meglio noto come lago di Garda, toponimo attestato fin dal Medioevo e di origine germanica, derivante da quello dell’omonima cittadina sulla sponda veronese del lago, la quale, insieme a un’altra località celebre del lago, Gardone Riviera, e altre meno conosciute, come Gàrdola, Gardoncino, Gardoni, Guàrdola e Le Garde, testimonia la presenza germanica che va dal VI all’VIII secolo, in particolare quella longobarda. Il toponimo Garda, con il quale è chiamato il lago già in alcuni documenti dell’VIII secolo, è l’evoluzione della voce germanica warda, ovvero “luogo di guardia” o “luogo di osservazione”. Il toponimo classico del lago, ovvero Benācus lacus (Benaco), è quasi sicuramente di origine celtica, precedente quindi al dominio romano, e dovrebbe derivare da bennacus, confrontabile con l’irlandese bennach, e significherebbe “cornuto”, ovvero dai molti promontori. La traduzione “cornuto” viene anche interpretata in riferimento alla penisola di Sirmione.

La voce latina di Benaco è attestata come Benācus, -i e presuppone quindi un accento piano (Benàco): la versione italiana dell’accento tonico rimane fedele all’accentazione latina, quindi va pronunciato con l’accento sulla “a”. Gli abitanti del lago, in particolar modo quelli della sponda veronese, pronunciano il nome Benaco con l’accento sulla “e”, ovvero Bènaco. Resta oscuro il motivo per cui i nativi delle zone del lago tendono ad utilizzare la versione con l’accento sdrucciolo del nome.

Dettaglio

  • Icon
    ID della proprietà
    MECAT0015
  • Icon
    Superficie della proprietà
    10200 Mq

Aggiornato su Aprile 21, 2020 a 8:10 am

Caratteristiche

Proprietà simili

€1,020,000
€1,020,000

Camere da letto: 3Bagni: 3Mq: 300

Ville

€2,000,000
€2,000,000

Camere da letto: 3Bagni: 4Mq: 1400

Ville

€2,600,000

Camere da letto: 4Bagni: 3Mq: 480

Ville

€2,600,000

Camere da letto: 4Bagni: 3Mq: 480

Ville

€1,120,000

Camere da letto: 3Bagni: 2Mq: 240

Ville

€1,120,000

Camere da letto: 3Bagni: 2Mq: 240

Ville

× Whatsapp