loader image

Fascia di prezzo: A partire da a

Castiglione delle Stiviere, Ville di ultima generazione

€359,000

Descrizione

Villa di prossima costruzione, a scelta tra tetto piano o a falde, dotata delle ultime tecnologie con spesa energetica pari quasi a zero grazie ai pannelli fotovoltaici ed all’accumulatore di 13,5 Kw. La residenza viene costruita tutta su un unico piano con materiali tradizionali, il cemento è armato con acciaio B540C controllato in stabilimento, tutte le lattonerie e i pluviali a vista sono realizzati in lamiera preverniciata colore testa di moro ed hanno uno sviluppo adeguato al fine di allontanare l’acqua meteorica.
Tutte le pareti perimetrali sono isolate termicamente, in modo tale da rispettare le vigenti norme in materia di isolamento. Tale cappotto è realizzato con pannelli in polistirene espanso sinterizzato.
La finitura delle superfici esterne del sistema a cappotto sarà eseguita mediante l’applicazione a frattazzo di rivestimento minerale fibrato ad effetto compatto, a base di resine acriliche e silossaniche ad elevata protezione contro gli agenti atmosferici.
Il riempimento delle fondazioni del piano terra in corrispondenza dei locali abitabili è realizzato con un vespaio aerato.
Sono altresì realizzate due reti separate per il convogliamento e smaltimento delle acque bianche e nere. Tutte le condotte della rete orizzontale e verticale della fognatura, di qualsiasi diametro esse siano, sono in PVC. Le condotte interne all’abitazione inserite all’interno delle pareti sono opportunamente insonorizzate.
Le finestre hanno davanzale in pietra Gaia Gray o materiale equivalente con finitura fiammata– spazzolata, opportunamente trattata superficialmente spessore cm 3 con sagoma esterna 3+3 e gocciolatoio. Le porte finestre hanno soglie in pietra spessore cm 3 con medesime caratteristiche ai davanzali.
Pavimenti e rivestimenti sono visionabili su campionatura presso la sala mostra del fornitore, di capitolato è previsto che la posa sia eseguita dritta fugata e che le pareti delle docce siano preventivamente impermeabilizzate con alta tecnologia.
Su tutta la superficie interna all’abitazione è eseguita opportuna impermeabilizzazione con guaina bituminosa sopra la quale è eseguito pannello isolante in polistirene e sopra il quale sono eseguiti gli impianti elettrico ed idraulico opportunamente protetti con un getto di materiale leggero tipo cemento cellulare.
La villa è di tipo antisismica ed è personalizzabile nella distribuzione degli spazi interni e nelle finiture. Vi è un garage fuori terra con spazio per due auto e su richiesta si può realizzare inoltre una piscina 4×8 con skimmer a sfioro ed il giardino con impianto automatico di illuminazione ed irrigazione. Fra i vari servizi vi sono: videocitofono, predisposizione per allarme ed aria condizionata, riscaldamento a pavimento, porte scorrevoli, cancello elettrico, tapparelle elettriche, porta blindata, sanitari sospesi, spese condominiali nulle. Ottima occasione per posizione, struttura e rapporto qualità/prezzo. Classe energetica A4.

Di Castiglione delle Stiviere (Castilione li Stivere o Castilio de Stiveriis in latino) non si conoscono le origini.
A causa della sua posizione geografica fu zona molto contesa nel periodo delle Signorie, fra Gonzaga, Visconti e Scaligeri, fino a quando nel 1478 iniziò con il marchese Ferrante Gonzaga la sua storia autonoma di feudo.È di questo periodo la nascita di Luigi Gonzaga (1568) lo stesso che sarà proclamato santo nel 1726, e oggi venerato nel mondo come “il santo della gioventù”. La città stessa fu sede di due episodi della Guerra di successione spagnola, rispettivamente nel 1702 e nel 1706, durante la battaglia di Castiglione nella quale venne distrutto il vasto castello fortificato per mano delle truppe francesi dei generali Luigi Giuseppe di Borbone-Vendôme e Médan sotto il comando del Re di Francia Luigi XIV, schierate contro gli Imperiali austriaci.
A causa della politica filo francese dei suoi signori, accusati di fellonia contro l’impero, il principato fu occupato dalle truppe imperiali nel 1691 e di fatto sottoposto all’autorità dell’imperatore d’Austria a seguito di sequestro nel 1708 (i cittadini di Castiglione giurarono infatti proprio in quell’anno fedeltà assoluta all’Imperatore Giuseppe I d’Asburgo). Nel 1773 il duca Luigi III Gonzaga, pretendente dello stato, rinunciò ad ogni diritto sovrano a favore definitivamente dell’Austria anche sul ducato di Solferino e la signoria di Medole: Castiglione acquisì dunque in seguito il titolo di “principato” nei domini asburgici e dell’Impero Austriaco di Maria Teresa e Giuseppe II. Il 5 agosto del 1796 nelle sue campagne ebbe luogo la battaglia di Castiglione nella prima campagna d’Italia di Napoleone contro gli austriaci. Dalla Restaurazione (1815), Il dominio austriaco durò fino a quando nelle vicinanze si combatté, durante la Seconda guerra d’indipendenza italiana, la famosa battaglia di Solferino e San Martino (1859) che segnò una tappa fondamentale nella storia del Risorgimento, e ispirò il giovane Henry Dunant alla creazione di una delle associazioni umanitarie più importanti: la Croce Rossa Internazionale, idea che si concretizzò nel 1864 a Ginevra.
Alla fine della Seconda guerra d’indipendenza italiana, Castiglione entrò a far parte della provincia di Brescia, diventando capoluogo del Circondario di Castiglione delle Stiviere.[senza fonte] Nel 1866, con la Terza guerra d’indipendenza italiana, fu annesso al Regno d’Italia quello che restava del Regno Lombardo-Veneto, compresa la provincia di Mantova nel territorio ridotto nel 1859. Nel 1868 il circondario di Castiglione delle Stiviere fu smembrato, assegnando la maggior parte del territorio alla provincia di Mantova, che tornava così nei suoi confini storici.
Il 3 marzo 1984 Marco Furlan e Wolfgang Abel, due studenti veronesi, vengono arrestati in flagranza di reato colti sul fatto mentre con due taniche di benzina stavano per dare fuoco alla discoteca Melamara di Castiglione delle Stiviere. Si interruppe quel giorno la catena di omicidi firmati dai due neonazisti con la sigla Ludwig. Nel 2001 Castiglione delle Stiviere ottenne il titolo di città.
Il 20 dicembre 2016 i cittadini di Castiglione delle Stiviere e di Solferino sono stati chiamati alle urne per esprimersi, con un referendum, a favore o contro la fusione dei due comuni. L’esito del referendum è stato favorevole alla non fusione.

Dettaglio

  • Icon
    ID della proprietà
    3828
  • Icon
    3
    Camere da letto
  • Icon
    2
    Bagni
  • Icon
    Superficie della proprietà
    150 Mq
  • Icon
    2
    Box auto

Aggiornato su 14 Gennaio, 2020 a 12:55 pm

Planimetrie

  • PLANIMETRIA STANDARD
img

PLANIMETRIA STANDARD

Prezzo:

  • Icon
    Stanze:
  • Icon
    Bagni:
  • Icon
    Dimensione:

Proprietà simili

€490,000

Camere da letto: 2Bagni: 3Mq: 190

Appartamenti

€490,000

Camere da letto: 2Bagni: 3Mq: 190

Appartamenti

€545,000

Camere da letto: 2Bagni: 2Mq: 144.03

Appartamenti

€545,000

Camere da letto: 2Bagni: 2Mq: 144.03

Appartamenti

€760,000
€760,000

Camere da letto: 3Bagni: 3Mq: 300

Ville

€343,000

Camere da letto: 3Bagni: 2Mq: 150

Attici

€343,000

Camere da letto: 3Bagni: 2Mq: 150

Attici

× What's app